Il pellicano Petros a Mykonos

L’isola di Mikonos, con la sua atmosfera cosmopolita, eccentrica ed originale non poteva mancare di avere un’attrazione particolarmente singolare, che, nata fortunosamente una quarantina di anni fa è pian piano diventata uno dei tratti distintivi dell’isola ed una delle attrazioni maggiormente citate anche nelle più blasonate guide di viaggio dell’isola.

Si tratta di Petros il pellicano, che al pari di molti uomini e donne che sono passati dall’isola è stato elevato al rango di vera e propria celebrità locale.

800650_pelicans

Il pellicano è stato ritrovato dopo una terribile tempesta che si era abbattuta sull’isola e sui dintorni nel lontano 1954, e da allora, curato e nutrito dagli abitanti, si è insediato sull’isola, ed ha scelto come dimora il lungomare ed il bel quartiere della “piccola Venezia” dove è rimasto fino al giorno della sua morte, 30 anni dopo il fortunoso salvataggio dell’animale.

In tutti questi lunghi anni ha passeggiato lungo le vie della città, diventando in poco tempo uno dei simboli dell’isola, una personalità conosciuta e fotografata da tutti coloro che si avventurano per le vie della città ed una delle mascotte più amate dell’isola.

Il giorno della sua morte gli isolani ed anche i tanti turisti e stranieri che nel corso del tempo hanno eletto quest’isola come meta delle loro vacanze, hanno deciso che la tradizione del pellicano dovesse continuare e perciò alla morte di Petros hanno accolto un nuovo pellicano che, sulle orme del predecessore percorre le vie della città e vola da un tetto all’altro riverito ed amato dagli isolani.