Isola di Ios

Ios ha avuto negli ultimi decenni un discreto successo ed una accentuata notorietà soprattutto a causa del fatto che la piccola isola delle Cicladi si è trasformata in uno dei templi per eccellenza dei giovani greci che qui si ritrovano per ballare e trascorrere notti selvagge nei tanti locali sorti da quando la moda di Ios ha cominciato a diffondersi.

Un appuntamento indispensabile per vivere tutta l’allegria della gioventù greca ma anche dei tanti giovani che provengono da tutta Europa e qui si danno appuntamento.

Sebbene questo sia il target consueto per l’isola, Ios offre panorami di mare e di spiagge di notevole fascino, ed anche il capoluogo Chora è un pittoresco, tradizionale paesino tipico della Grecia insulare.

Raggiungere Ios è semplice ma solo via nave, visto che non c’è l’aeroporto. I porti di collegamento più importanti e da cui partono traghetti ed aliscafi con collegamenti giornalieri sono Mikonos, Naxos e Paros, ma anche da Atene si possono trovare facilmente passaggi in traghetto verso l’isola.

Ios
Ios

Vuole la leggenda che qui sia stato sepolto il poeta più conosciuto della Grecia Classica, Omero, ma ai visitatori, a parte la suggestione del luogo, il mucchio di pietre che costituisce cosa resta della tomba non dirà molto.

Tante le spiagge da segnalare, tra le più popolari si citano Koubaras e Yalos, dove si possono anche vivere intense esperienze esplorando i fondali, ma ci sono molte altre insenature e spiaggette appartate che si potranno scoprire esplorando l’isola.

Per spostarsi sull’isola c’è un comodo servizio di bus, ma noleggiando un mezzo si può davvero raggiungere ogni angolo di questa vivacissima isola festaiola.